FOILLIA: Sottovuoto info - FOILLIA

Vai al contenuto

  • 2 Pagine +
  • 1
  • 2
  • Non puoi creare un nuovo topic
  • Non puoi rispondere al topic

Sottovuoto info Punteggio: -----

#1 L‘utente è offline   CECE 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 2.560
  • Iscritto: 08-luglio 04

  Inviato 12 febbraio 2005 - 04:18

Ho dato un occhiata alle vecchie discussioni sul forum relative alla costruzione di tavole sottovuoto e prima di comprare i materiali vorrei ancora qualche indicazione.

Il peel ply se ho capito bene, una volta staccato lascia la sua trama sulla superficie indurita. Quindi la coperta, se non la si vuole lucida, non necessita di un’ulteriore finitura.
Utilizzando il peel ply in carena quale è la finitura successiva:
è sufficiente cartare con carta da carrozziere o bisogna resinare ancora e poi lucidare???

Sempre sul forum ci sono altre discussioni, ad esempio relative all’impiego di formica in cui si diceva che, in una certa misura, la resina in eccesso a causa del sottovuoto tendeva a fluire verso i bordi.
Pressando il sandwich, la resina in eccesso viene assorbita dal peel ply anche senza il sottovuoto???

Ciao Cesare (Bo)
0

#2 L‘utente è offline   dankiter 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 633
  • Iscritto: 04-maggio 04

Inviato 12 febbraio 2005 - 07:03

Il peel ply è il pratica un tessuto "anti-aderente"che si mette tra il laminato e lo strato di "assorbente" (a questo scopo alcuni usano il filtro delle Kappe da cucina, altri, materiale apposito, ma tanto la differenza tra uno o l'altro non è apprezzabile in quanto se ne viene via con "l'antiaderente"). Questo tessuto stampa la sua trama sul laminato finito, se non si vuole questa rete stampata sulla tavola si usa un "microforato" che in pratica è uno strato di plastica,che si compra da chi ti vende i tessuti tecnici (carbonio ;) ;) vetro,ecc),con dei forellini per far uscire la resina in eccesso (se si usa è d'obbligo uno strato di assorbente che trattenga la resina altrimenti non serve a niente).

Per quello che serve a te potresti mettere da una parte il peel-ply e dall'altra il microforato.in entrambi i casi però devi usare l'assorbente (anche col peel-ply) perchè altrimenti se la resina in eccesso è tanta più di tanto non può assorbire........ :unsure: :blink: :blink:

Per altre info chiedi pure ;) ;)

ciauxx

dankiter
...ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare...ma tutti questi momenti andranno persi nel tempo,come lacrime nella pioggia...

ALI:ToroI14,PsycoI6.5 TAVOLE:Airtrixx150 e Destroyer136
0

#3 L‘utente è offline   dankiter 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 633
  • Iscritto: 04-maggio 04

Inviato 12 febbraio 2005 - 07:11

Quote

Pressando il sandwich, la resina in eccesso viene assorbita dal peel ply anche senza il sottovuoto???


Non credo, perchè se lamini senza il vuoto la pressione non è uniforme e magari potresti strizzare i tessuti da una parte e poi lasciarne dall'altra.Ti conviene usare il vuoto: un motore di frigorifero + un sacco di plastica, che puoi fare saldando col ferro da stiro i teli di pvc che si usano per coprire le serre (lo trovi da chi vende prodotto agricoli) + due metri di tubo e tre fascette per evitare perdite d'aria. più semplice di così :unsure: :blink:

ciauxx

dankiter
...ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare...ma tutti questi momenti andranno persi nel tempo,come lacrime nella pioggia...

ALI:ToroI14,PsycoI6.5 TAVOLE:Airtrixx150 e Destroyer136
0

#4 *Pat

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 12 febbraio 2005 - 08:30

CECE, in 12 Feb 2005, 04:18 PM:

Ho dato un occhiata alle vecchie discussioni sul forum relative alla costruzione di tavole sottovuoto e prima di comprare i materiali vorrei ancora qualche indicazione.

Il peel ply se ho capito bene, una volta staccato lascia la sua trama sulla superficie indurita. Quindi la coperta, se non la si vuole lucida, non necessita di un’ulteriore finitura.
Utilizzando il peel ply in carena quale è la finitura successiva:
è sufficiente cartare con carta da carrozziere o bisogna resinare ancora e poi lucidare???

Sempre sul forum ci sono altre discussioni, ad esempio relative all’impiego di formica in cui si diceva che, in una certa misura, la resina in eccesso a causa del sottovuoto tendeva a fluire verso i bordi.
Pressando il sandwich, la resina in eccesso viene assorbita dal peel ply anche senza il sottovuoto???

Ciao Cesare (Bo)

Se vieni giovedì all'incontro dei gay avrai tute le info di prima mano. ciao Pat
0

#5 L‘utente è offline   cattivik 

  • Junior
  • PipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 12
  • Iscritto: 04-febbraio 05

Inviato 13 febbraio 2005 - 06:02

Comunque la finitura "ruvida" dopo tolto il peel ply deve essere lavorata, rimangono sempre microfori che poi tirerebbero dentro l'acqua, conseguenza affondamento o comunque rottura quasi assicurata.

devi comunque smadonnare ancora un po' dopo aver tolto la creatura dal sacco....
0

#6 L‘utente è offline   Ninjo 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 3.055
  • Iscritto: 16-aprile 04
  • Località:Bologna

Inviato 14 febbraio 2005 - 09:36

cattivik, in 13 Feb 2005, 06:02 PM:

Comunque la finitura "ruvida" dopo tolto il peel ply deve essere lavorata, rimangono sempre microfori che poi tirerebbero dentro l'acqua, conseguenza affondamento o comunque rottura quasi assicurata.

devi comunque smadonnare ancora un po' dopo aver tolto la creatura dal sacco....

Tirerebbero dentro acqua???
Dove? Mica è vuota dentro la tavola, e poi non sono microfori, ma solo porosità superficiale..
Io ho verniciato direttamente la tavola tolto il peel ply.. mi piace l'effetto buccia d'arancia.. e per me la tavola va in supercavitazione ed è + veloce.. :lol: :lol: <_< :lol:
La via dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza. WB

Panda store
Via A. Albertini, 9
Milano
www.pandastore.it
0

#7 L‘utente è offline   CECE 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 2.560
  • Iscritto: 08-luglio 04

Inviato 14 febbraio 2005 - 10:47

@ Dankiter
Sei stato chiarissimo, mi procurerò il kit per il sottovuoto.
La pompa per il sottovuoto riesco a farmela prestare ma dimmi, a quanto va regolata la pressione per il sottovuoto?
E’ più semplice la tecnica del sacco chiuso sui tre lati e successivamente sigillato sul quarto, o è meglio quella del sacco diviso in due parti poi sigillato su tutti e quattro i lati?
La soluzione più semplice, per eliminare la resina in eccesso e avere delle superfici quasi finite, dovrebbe essere peel-ply in coperta e microforato in carena con relativi filtri assorbenti.
Qualche altra info sui materiali pensando a una tavola da vento leggero 160X50 (devo planare):
1. Flexyfoam da 75Kg/mq da 1,5 cm (spessore delle boccole delle straps permettendo)
2. In carena: strato interno in carbonio da 200 g/mq e strato esterno in vetro da 260g/mq
3. In coperta: due strati in vetro da 200g/mq più un altro strato di vetro sotto i talloni

@ Cattivik - Ninjo
Un volta tirata fuori la tavola dal sacco del sottovuoto verificherò lo stato sia della carena che della coperta e vedrò cosa c’è ancora da fare per le finiture.

@ Pat
OK ci vediamo giovedì sera


Ciao Cesare (Bo)
0

#8 *Pat

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 14 febbraio 2005 - 10:54

concordo col Ninja. Anch'io per l'"iguana"ho "lucidato" la sola carena, la coperta non l'ho toccata (se si eccetua il disegno dell'iguana ed il lucido protettivo spruzzato su di essa (sai com'è gli acrilici si sciolgono in ambiente umido).
La tavola non assorbe acqua di sorta. Del resto non vedo come potrebbe.
Cattivik, che ragionamento hai seguito per giungere alle Tue conclusioni ? Lo potresti spiegare (che forse magari non stiamo o non stai considerando tutti i fattori ?
ciao Pat
0

#9 L‘utente è offline   Paperinik 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 1.595
  • Iscritto: 17-novembre 03
  • Località:Gorizia (Italy) Spot: Marina Julia (Italy)

Inviato 14 febbraio 2005 - 10:55

Io uso il peel ply sia in carena che in coperta, carteggio leggermente e stucco con un prodotto di finitura per carrozzieri, nuova carteggiatura, fondo bicomponente e nuova carteggiatura, vernice acrilica bicomponente, trasparente acrilico bicomponente... finito!

Quote

a quanto va regolata la pressione per il sottovuoto?

A - 0,5 bar

Quote

E’ più semplice la tecnica del sacco chiuso sui tre lati e successivamente sigillato sul quarto, o è meglio quella del sacco diviso in due parti poi sigillato su tutti e quattro i lati?

Secondo me è più comodo aperto su 4 lati... mai provato a infilare un panetto laminato in un sacco senza muovere i tessuti, peel ply e assorbente?

Quote

2. In carena: strato interno in carbonio da 200 g/mq e strato esterno in vetro da 260g/mq
3. In coperta: due strati in vetro da 200g/mq più un altro strato di vetro sotto i talloni

Io farei il contrario e se possibile dividerei il vetro da 260 in 2 da 130 facendo lavorare il carbonio in mezzo ai 2 strati...

p.s. se speri che con il microforato venga perfetta... dimentica... :lol:
"Morire non è un male. Non vivere la vita fino in fondo, questo si è un peccato..."

Peter Lynn: Venom II 10,13 e 16; C-quad 6.3
Home Grown By Costa, AHD mono 192
0

#10 L‘utente è offline   CECE 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 2.560
  • Iscritto: 08-luglio 04

Inviato 14 febbraio 2005 - 11:07

Prevedo che avrò parecchio da carteggiare.

Cesare
0

#11 L‘utente è offline   CECE 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 2.560
  • Iscritto: 08-luglio 04

Inviato 14 febbraio 2005 - 11:18

@ Paperinik
Pensavo anch'io che infilare il panetto laminato dentro al sacco creasse qualche problema.
Se ricordo bene, in una vecchia discussione, dicevi che usavi un tessuto che resinato sembra metallico o ramato. Ho visto altre tavole finite così e sono veramente belle.
Come si chiama questo tessuto? Pensavo di metterlo appunto a vista in coperta sempre che non richieda qualche ultriore comlpicazione nella laminazione.

Ciao Cesare
0

#12 L‘utente è offline   Ninjo 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 3.055
  • Iscritto: 16-aprile 04
  • Località:Bologna

Inviato 14 febbraio 2005 - 11:29

CECE, in 14 Feb 2005, 11:18 AM:

@ Paperinik
Pensavo anch'io che infilare il panetto laminato dentro al sacco creasse qualche problema.
Se ricordo bene, in una vecchia discussione, dicevi che usavi un tessuto che resinato sembra metallico o ramato. Ho visto altre tavole finite così e sono veramente belle.
Come si chiama questo tessuto? Pensavo di metterlo appunto a vista in coperta sempre che non richieda qualche ultriore comlpicazione nella laminazione.

Ciao Cesare

CECE.. Giovedì sera ti ubriacheremo di informazioni... tornerai a casa pensando ad aprire un'azienda dove produrre Custom.. fidati.. :lol:
La via dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza. WB

Panda store
Via A. Albertini, 9
Milano
www.pandastore.it
0

#13 *Pat

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 14 febbraio 2005 - 11:31

Paperinik, in 14 Feb 2005, 10:55 AM:

Quote

E’ più semplice la tecnica del sacco chiuso sui tre lati e successivamente sigillato sul quarto, o è meglio quella del sacco diviso in due parti poi sigillato su tutti e quattro i lati?

Secondo me è più comodo aperto su 4 lati... mai provato a infilare un panetto laminato in un sacco senza muovere i tessuti, peel ply e assorbente?

I Gay calabro-romagnoli (cioè noi) usano un grande telo di nylon, lungo come la tavola più i margini necessari e largo un buon 2 metri.

Prima di laminare fai il panino sul tavolo per rokerare:
- nylon
- filtro cappa
- peel p.
- tessuti (che impregni durante la laminazione)
- pane
- tessuti (che impregni durante la laminazione)
- peel
filtro.

A quel 'punto richiudi a libro il nylon (così non devi infilare nulla da nessuna parte) e sigilli i tre lati inserendo l'aspiratore.

Ti risparmi almeno 1 mt e mezzo di sigillante (con quel che costa :lol: , ed è comodissimo.

Con il nylon un poco più spesso ti eviti micro grinze ed è più facile da lisciare. Costa anche molto meno di quello dedicato, che è assai sottile (tipo cellophane).

ciao Pat
0

#14 L‘utente è offline   Paperinik 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 1.595
  • Iscritto: 17-novembre 03
  • Località:Gorizia (Italy) Spot: Marina Julia (Italy)

Inviato 14 febbraio 2005 - 11:44

Quote

Se ricordo bene, in una vecchia discussione, dicevi che usavi un tessuto che resinato sembra metallico o ramato. Ho visto altre tavole finite così e sono veramente belle.
Come si chiama questo tessuto?

Alutex, stesse proprietà del vetro ma prezzo differente... :lol: di non facile laminazione, nel senso che basta poco per spostare le fibre metallizzate e far uscire il nero del carbonio...
"Morire non è un male. Non vivere la vita fino in fondo, questo si è un peccato..."

Peter Lynn: Venom II 10,13 e 16; C-quad 6.3
Home Grown By Costa, AHD mono 192
0

#15 L‘utente è offline   Ninjo 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 3.055
  • Iscritto: 16-aprile 04
  • Località:Bologna

Inviato 14 febbraio 2005 - 11:51

Pat, in 14 Feb 2005, 11:31 AM:

Paperinik, in 14 Feb 2005, 10:55 AM:


Quote

E’ più semplice la tecnica del sacco chiuso sui tre lati e successivamente sigillato sul quarto, o è meglio quella del sacco diviso in due parti poi sigillato su tutti e quattro i lati?

Secondo me è più comodo aperto su 4 lati... mai provato a infilare un panetto laminato in un sacco senza muovere i tessuti, peel ply e assorbente?

I Gay calabro-romagnoli (cioè noi) usano un grande telo di nylon, lungo come la tavola più i margini necessari e largo un buon 2 metri.

Prima di laminare fai il panino sul tavolo per rokerare:
- nylon
- filtro cappa
- peel p.
- tessuti (che impregni durante la laminazione)
- pane
- tessuti (che impregni durante la laminazione)
- peel
filtro.

A quel 'punto richiudi a libro il nylon (così non devi infilare nulla da nessuna parte) e sigilli i tre lati inserendo l'aspiratore.

Ti risparmi almeno 1 mt e mezzo di sigillante (con quel che costa :lol: , ed è comodissimo.

Con il nylon un poco più spesso ti eviti micro grinze ed è più facile da lisciare. Costa anche molto meno di quello dedicato, che è assai sottile (tipo cellophane).

ciao Pat

Ps.. ho visto un nuovo film da Castorama, di 2 spessori diversi.. ed è molto + rigido.. e senza pieghe... parliamone.. :lol:
La via dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza. WB

Panda store
Via A. Albertini, 9
Milano
www.pandastore.it
0

Condividi topic:


  • 2 Pagine +
  • 1
  • 2
  • Non puoi creare un nuovo topic
  • Non puoi rispondere al topic

1 utenti leggono questo topic
0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi