FOILLIA: Chiedo consigli... - FOILLIA

Vai al contenuto

  • 6 Pagine +
  • 1
  • 2
  • 3
  • Ultima »
  • Non puoi creare un nuovo topic
  • Non puoi rispondere al topic

Chiedo consigli... ... a voi guru del self-made... Punteggio: -----

#1 L‘utente è offline   chris 

  • Expert
  • PipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 198
  • Iscritto: 03-gennaio 05
  • Località:Varese

  Inviato 21 febbraio 2005 - 09:02

Dato che prima della primavera vorrei produrre almeno 3 nuove tavole, mi servirebbe un consiglio per quanto riguarda la dimensione delle stesse...

...dato che leggendo i vecchi post mi sono incasinato la vita...

...la prima che sta nascendo è una 150*38...

...poi volevo fare una 140*38...

...e infine una 130*38...

...mi è sorto invece il dubbio di doverne fare una più grande (ahhh vi rammento che sono un principiante)...

Voi che consigli mi date???

Un'altra info, che importanza ha lo shape della tavola??? Se ne avete qualcuna da consigliarmi (basta una foto), faccio come ho fatto per la prima, ho scalato la foto in dimensioni reali, stampata ritagliata e realizzata...hehehe

Grazie,
Chris
0

#2 *frequent flyer

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 21 febbraio 2005 - 09:33

La mia idea è che se sei stato infettato dal virus epossidico, di tavole ne farai molte. Se fossi in te, quindi, estremizzerei di + le misure, così da valutare meglio le differenze (soprattutto se non sei un mago del kite, di quelli che riescono a sentire la differenza fra due tavole identiche ma di colore diverso). Il fatto che ti consideri un principiante non deve fare sorgere in te il timore reverenziale per le tavole piccole, anzi, quando sei sovrainvelato la tavola piccola aiuta.
Se ti orientassi su 150*38 135*37-38 125*35-36 , oltre ad avere tavole realmente diverse da testare, copriresti un range maggiore di utilizzo.

Lo shape è importante?!?!?

Se parti dal presupposto che puoi planare anche con una cassetta della frutta...allora direi di no, o quantomeno molto meno importante che nel windsurf, ma considerando che, quando provi misure e outline diversi, le differenze le senti eccome, lo shape acquista importanza, e molta. Va inteso però non come sola coppia di misure lunghezza x larghezza, ma come insieme di dimensioni, outline, linea scoop-rocker, piatto centrale, concavo, e flex. Scegli il tuo cocktail e vai a testarlo, secondo me il divertimento è questo.
Ciao e buon lavoro :D
0

#3 *fabio.tomi

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 21 febbraio 2005 - 09:34

chris, in 21 Feb 2005, 10:02 AM:

Un'altra info, che importanza ha lo shape della tavola???

direi fondamentale!!!! prima studi lo shape...e poi le misure....o meglio ancora le une alle altre devono interagire....
come fai a decidere le dimensioni se non sai ancora le linee d'acqua...lo scopo finale se freestyle o wave....
insomma...studia per bene prima :D
0

#4 L‘utente è offline   chris 

  • Expert
  • PipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 198
  • Iscritto: 03-gennaio 05
  • Località:Varese

Inviato 21 febbraio 2005 - 09:40

-fabio.tomi-

grazie adesso mi hai incasinato ancora di più la vita..... :lol: :lol:

dimmi almeno dove posso studiare.. :D :lol: :lol:

grazie
0

#5 *fabio.tomi

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 21 febbraio 2005 - 09:49

:D e che ce voi fa..lo shape è un'arte a tutti gli effetti...
non è solo bricolage...

sinceramente non so dove potresti studiare..magari parti da libri di idrodinamica... scafi e cose similari.... :lol:

all'inizio magari..per fare pratica copia una tavola gia in commercio...linee e misure.
nel frattempo studia e creati una tua teoria...
una volta che hai abbastanza pratica, metti in atto la tua/e immaginazione/creazione/teorie...ed avrai LA tua tavola... :lol:
0

#6 L‘utente è offline   chris 

  • Expert
  • PipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 198
  • Iscritto: 03-gennaio 05
  • Località:Varese

Inviato 21 febbraio 2005 - 10:09

Il fatto di COPIARE era già nei miei pensieri, per quanto riguarda l'inventare...pure (hehehehe) se no che divertimento c'è...per quanto riguarda i risultati.... alla fine posso sempre usare la tavola di legno per accendere il camino...

...facciamo un passo per volta...

...più che altro come shape intendevo la sagoma della tavola, ho visto che in commercio ce ne sono a milioni, tutte diverse tra loro, da quelle super arrotondate che sembrano degli ovali a quelle super spigolose che sembrano dei rettangoli, dato che variando così la forma, teoricamente varia anche la superficie immersa o a contatto con l'acqua, sarebbe meglio una forma un po più rettangolare???

- Chris
0

#7 *fabio.tomi

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 21 febbraio 2005 - 10:14

i tail/nose delle tavole variano a seconda del tipo d utilizzo....
prendi per esempio i tail delle tavole da surf(da onda)..ogni tail ha uno scopo specifico...
in genere piu rettangolari sono tavole da freestyle....piu arrotondate sono piu adatte al carving/wave :D
0

#8 L‘utente è offline   maddy 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 4.264
  • Iscritto: 03-novembre 04

Inviato 21 febbraio 2005 - 10:28

se ti serve provare qualcosa per farti un'idea (tipo le 3 misure che hai in mente) no problem... fai sapere che "dispongo".

rimane un grosso problema.. per esperienza personale ho notato che tavole uscite dallo stesso stampo hanno prestazioni anche molto diverse. C'è cassetta e cassetta.. figuriamoci se poi usi materiali diciamo molto grezzi..
comunque effettivamente tutto funziona, basta che poi non perdi i pezzi o non sfasci tutto.

gli shape ormai si differenziano in dettagli abbastanza relativi, se guardi il grosso delle tavole per uso meno specialistico (ligth-wind-wave o free-style "puri") noterai che le linee sono grosso modo quelle.
E ad oggi sembrano anche abbastanza indiscutibili..
0

#9 L‘utente è offline   cattivik 

  • Junior
  • PipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 12
  • Iscritto: 04-febbraio 05

Inviato 21 febbraio 2005 - 12:48

Sono d'accordo sul fare tre tavole più "distanti" come misure...

la grande potresti concepirla con un bel po' di volume, con linee anche un pochino più classiche, la userai poi solo con il vento leggero...

le altre due per ora io cercherei di "ispirarmi" ( leggi: copiare di brutto ... ndr) a tavole già collaudate, sarà già un'esperienza capire qualcosa in più della fase costruttiva e di come questa si riflette sul risultato finale...

Ciao

... e buon lavoro!!
0

#10 *Pat

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 21 febbraio 2005 - 03:24

Chris, secondo me dovresti cominciare dalle cose più semplici, tipo: bordo a spigolo o bordo tondo ? carena piatta o carena concava ? Sono alcuni dei fattori - quelli più facili da valutare, a mio parere - che incidono sulla forma della tavola.
Poi sperimenterai altre cose. Io credo che noi smanettoni che andiamo un poco a tentoni dobbiamo concentrarci sulle cose più facili da apprezzare, prima di buttarci in cose più sottili.
Ed estremizzerei anche le misure, per vedere le differenze: io - che faccio schifo ad andare - non sarei in grado di apprezzare il cm in più o in meno.
ciao Pat
0

#11 L‘utente è offline   cip37 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 3.406
  • Iscritto: 24-gennaio 04
  • Località:Milano

Inviato 21 febbraio 2005 - 03:28

Secondo me più ancora dello shape è il rocker a influire sulle prestazioni della tavola
Infatti se più o meno qualsiasi forma può funzionare se eccedi con il rocker, o se lo distribuisci male la tavola può fare veramente schifo
Come regola generale ti consiglierei di non eccedere i 3,5 cm di rocker per le tavole più grosse e tieni a mente che puoi arrivare fino a una tavola completamente piatta
ciao
---> Federico <---

"Quando infuria la battaglia il più furbo se la squaglia". Ciccio & Franco

Flysurfer speed2 19
Peter Lynn e Viokite, autocostruiti
Buggy, snowboard, sci, skate, roller, tavole autocostruite
0

#12 L‘utente è offline   Hentour 

  • Foilletto
  • PipPipPipPipPip
  • Gruppo: Utente registrato
  • N.ro post: 727
  • Iscritto: 18-novembre 03
  • Località:GENOA - ITALY

Inviato 21 febbraio 2005 - 04:48

fabio.tomi, in 21 Feb 2005, 09:49 AM:

sinceramente non so dove potresti studiare... magari parti da libri di idrodinamica... scafi e cose similari...

all'inizio magari..per fare pratica copia una tavola gia in commercio...linee e misure.
nel frattempo studia e creati una tua teoria...
una volta che hai abbastanza pratica, metti in atto la tua/e immaginazione/creazione/teorie... ed avrai LA tua tavola...

Scusa Fabio, ma come si fa a dire qualcosa del genere!?!?!?
Prima dici di studiare l'idrodimanica e poi di inventarti una teoria tua per fare le tavole!?!?!? Si parla di scienza esatta per quello che ne so.
Non esistono modelli di calcolo esatti per lo studio degli scafi in quanto non si riesce a riprodurre con sufficiente esattezza il moto ondoso e convettivo...
Va bene una sorta di "infarinatura" su come si comporti qualcosa in acqua, ma, per quanto potrei consigliare io, non andare oltre quello!
Il mio consiglio invece è di provare tutte le tavole possibili e di capire se fanno per te o meno.
Non prendiamoci in giro!!! Il custom a questo livello è fatto solo per tentativi e per copia; altrimenti non si farebbero tanti discorsi sullo shape per usare il vuoto senza sapere quanta resina assorbe il bleeder...
Scusate lo sfogo, ma quando sento parlare perchè si ha lingua in bocca mi iniziano a prudere le mani :D
... e' ora che gli uomini ritornino a volare...
0

#13 *Pat

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 21 febbraio 2005 - 05:01

cip37, in 21 Feb 2005, 03:28 PM:

Secondo me più ancora dello shape è il rocker a influire sulle prestazioni della tavola
Infatti se più o meno qualsiasi forma può funzionare se eccedi con il rocker, o se lo distribuisci male la tavola può fare veramente schifo
Come regola generale ti consiglierei di non eccedere i 3,5 cm di rocker per le tavole più grosse e tieni a mente che puoi arrivare fino a una tavola completamente piatta
ciao

giusto, il rok. Cip ha ragione. Errata corrige quindi:
Metterei i fattori apprezzabili a spanna in quest'ordine:
-roker;
-forma bordi:
-concavo;
-altri;

Ma provare tutto quello che puoi, e poi scopiazzare di brutto è la soluzione per cominciare. Se poi uno conta di fare 30 tavole, allora può mettersi a fare esperimenti partendo dalla teoria ma facendo 3 tavole, puoi sperimentare pochino. Quindi, frena la fresa e leggi e prova tutto quello su cui puoi mettere le mani. Poi fanne 1, e vedi se ti ci trovi, e così via .....
ciao Pat
0

#14 *frequent flyer

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 21 febbraio 2005 - 06:23

Concordo pienamene...le prime tavole per fare pratica di costruzione e apprezzare le differenze in acqua, poi le rettifiche, ma alla fine vogliamo provare qualcosa di originale? Quasi sicuramente non funzioneranno, ma volete mettere il divertimento? Ho fatto dei carciofi 95 x 42 cm (disastroso), un superflex che non plana nemmeno se tirato da un motoscafo...ma valeva la pena sperimentare e poi chissà, dai nostri pasticci potrebbenascere qualcosa di buono.
Sotto con la resina!
0

#15 *fabio.tomi

  • Gruppo: Utente non registrato

Inviato 21 febbraio 2005 - 08:33

Hentour, in 21 Feb 2005, 05:48 PM:

fabio.tomi, in 21 Feb 2005, 09:49 AM:

sinceramente non so dove potresti studiare... magari parti da libri di idrodinamica... scafi e cose similari...

all'inizio magari..per fare pratica copia una tavola gia in commercio...linee e misure.
nel frattempo studia e creati una tua teoria...
una volta che hai abbastanza pratica, metti in atto la tua/e immaginazione/creazione/teorie... ed avrai LA tua tavola...

Scusa Fabio, ma come si fa a dire qualcosa del genere!?!?!?
Prima dici di studiare l'idrodimanica e poi di inventarti una teoria tua per fare le tavole!?!?!? Si parla di scienza esatta per quello che ne so.
Non esistono modelli di calcolo esatti per lo studio degli scafi in quanto non si riesce a riprodurre con sufficiente esattezza il moto ondoso e convettivo...
Va bene una sorta di "infarinatura" su come si comporti qualcosa in acqua, ma, per quanto potrei consigliare io, non andare oltre quello!
Il mio consiglio invece è di provare tutte le tavole possibili e di capire se fanno per te o meno.
Non prendiamoci in giro!!! Il custom a questo livello è fatto solo per tentativi e per copia; altrimenti non si farebbero tanti discorsi sullo shape per usare il vuoto senza sapere quanta resina assorbe il bleeder...
Scusate lo sfogo, ma quando sento parlare perchè si ha lingua in bocca mi iniziano a prudere le mani :angry:

come han sempre detto i miei profsssss...
prima degli esercizi..bisogna studiare un po di teoria...se no non si sa cosa si applica...

quello che intendo per studiare è farsi un'infarinatura di quelle che è la teoria.... e poi applicare personalizzando il tutto....ovvero mettendoci per proprio..... :angry:
0

Condividi topic:


  • 6 Pagine +
  • 1
  • 2
  • 3
  • Ultima »
  • Non puoi creare un nuovo topic
  • Non puoi rispondere al topic

1 utenti leggono questo topic
0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi